venerdì 15 luglio 2016

Libri letti estate 2016 (1° parte)

Carissime, l'estate è per me il periodo dedicato a tutto ciò che non riesco tanto a fare durante l'anno, e tra le cose che metto al primo posto c'è la lettura!
Come diceva qualcuno "la lettura è il viaggio di chi non può prendere un treno!". Io amo viaggiare ed amo leggere, e quindi con piacere vi parlo dei libri letti quest'estate, magari viene voglia anche a voi e mi raccontate le vostre letture.
Il primo letto è Le luci nelle case degli altri, di Chiara Gamberale. Scrittura veloce e scorrevole, storia particolare ed intrigante, si legge di un fiato. Fa riflettere sull'amore, sulla famiglia, sui legami di sangue e di cuore. Bellissimo!


Il secondo libro è Ogni angelo è tremendo, di Susanna Tamaro. La biografia della scrittrice, con qualche luce e molte ombre. L'ho trovato, rispetto ad altri suoi libri, più pesante ed opprimente. Si riprende nel finale, facendo tirare un sospiro di sollievo. Non credo lo regalerei.



Il numero 3 è Piccoli esperimenti di felicità, di Hendrik Groen. La storia di un anziano olandese che, vivendo in un istituto, deve scegliere se lasciarsi morire o cercare occasioni per godersi ancora la vita. Assolutamente consigliato a chi ha almeno un parente anziano, fa ridere e commuove, dando molti spunti di riflessione. 




Il quarto, ed ultimo per questo post, è Montedidio di Erri De Luca. La storia dolceamara di uno scugnizzo napoletano, della sua amicizia con un vecchio ebreo, di un intero quartiere e della sua umanità dolente. Si legge in un lampo, essendo anche piccino, e contiene piccole perle preziose.



Ora sono al mio quinto libro, ma questa è un'altra storia!
Parlatemi di voi, delle vostre letture ed autori preferiti, di cosa vi fa viaggiare con mente e cuore.
Un bacio grande.
Giada
Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...